Archive | Cinema RSS for this section

Nexus 5: Prime impressioni

_MG_0948

Sono un grande amante di Android. Comprai, appena uscì, lo storico HTC G1, e da allora ho solo usato telefoni -e tablet- Android powered.
E, sin dal Galaxy Nexus, uso solo device Nexus. Dal GN in poi, sono finalmente performanti e hanno poco da invidiare dagli altri smartphones non “pure Google”.
Col Galaxy Nexus ho avuto un rapporto di amore/odio: ottimo schermo, primo smartphone con 1GB di ram (che credetemi, conta tanto), ma con una qualità costruttiva non perfetta e con qualche rogna qua e là.
Il Nexus 4, per me, rappresentò una svolta. Device top di gamma (un anno fa), ma al prezzo di uno smartphone di fascia media. Anvedi.
Decisamente soddisfatto dal primo Nexus by LG, non ho aspettato un momento e ho comprato il Nexus 5 appena è diventato disponibile.

E ora, dopo due settimane di utilizzo, mi sento pronto per stilare le mie prime impressioni su questo nuovo smartphone di Google.

Continua a leggere…

Nanoblock: pensavate fosse finita…

Egalitè, Libertè e bau.

Egalitè, Fraternitè e bau.

Eggià, rieccovi i Nanoblock.
Nell’articolo precedente, vi avevo detto che non era l’unico set che avevo in possesso. E indovinate un po’? Li ho mangiati.
Naaa, li ho assemblati.

Continua a leggere…

Nanoblock: Space Center (NBH_014)

Space Shuttle

Space Shuttle

Mi son capitati per mano alcuni set della Nanoblock.
La NB, a quanto pare ma non ne sono sicuro per niente, è una linea di block sets di origine giappa. A prima vista sembrano delle copie dei Lego, e in un certo senso lo sono, ma hanno una particolarità: i pezzi che compongono i sets sono piccolissimi. Ma piccoli piccoli. Nel senso che quello più piccolo è un 2×2 mm e quello più grande un 2,5×0.5 cm.

L’obiettivo dei Nanoblock, o meglio, quello che penso sia il loro obiettivo, è avere dei set dettagliati come quelli della Lego, ma occupando uno spazio molto più ridotto.

Per esempio, io ho questo set Lego dello Space Shuttle. È bellissimo, è dettagliatissimo, ma è ENORME. L’ho dovuto mettere in cima alla libreria perché non c’era abbastanza spazio sulle mensole.
E questo è un problema con molti set Lego. Più son dettagliati, più son grandi. Pure alcuni set Lego Architecture, per quanto generalmente “piccoli”, hanno dimensioni impegnative (ie. Falling Water).

Questo set della Nanoblock, invece, è alto 15 cm scarsi e ha una base di circa 7×7 cm. Una dimensione molto contenuta, adatta anche a chi vive in umili monolocali (come me).

Ma vediamo di analizzare meglio questo set.

Continua a leggere…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: