Extreme politically correct

971964_10201840626647986_366987106_n

Non si dice “Gay” si dice “Omosessuali”.
Non si dice “È stata uccisa una donna” si dice “È accaduto un femminicidio”.
Non si dice “Handicappato” si dice “Disabile”. Anzi no “Diversamente abile”. No aspetta, “Persona con abilità diverse”. No scusa, ora si dice “Persona con disabilità”.

E ora non si deve più dire “Paziente”, ma “Persona assistita”.

Siamo i campioni mondiali in Extreme Politically Correct.
Dobbiamo inventare ogni due secondi una nuova terminologia descrittiva, altrimenti qualcuno si potrebbe offendere.

Se andiamo avanti così, fra un po’ dovremo dire “Hndcppt”, perché a qualcuno le vocali potrebbero risultare offensive.

Probabilmente, tutto questo deriva dalla scarsa conoscenza media delle lingue straniere da parte dell’italiano medio. Dato che:
_”Gai” in antico occitano provenzale significa “che da gioia”.
_Omicidio deriva da “Homicidium”. Homo e cidium (derivato da “caedes” strage), se traduciamo pari pari vieni fuori “uccisione di un uomo”, e capisco che, per molte donne, questo possa risultare “di parte”. D’altro canto, qui al mondo siamo tutti “Homo Sapiens”, fino a prova contraria.
_”Handicap” in inglese significa, a grandi linee, “svantaggio”. Quindi, in questo caso, trovo più offensivo dire “È una persona con disabilità”, quindi non abile in qualcosa, che “È una persona con un handicap”, quindi svantaggiata.
_Data la velocità e la mancanza di servizi del sistema sanitario italiano direi che, gli sfortunati che si rivolgono ad esso, debbano essere chiamati “Persone male assistite”. E comunque, di “pazienza” ne devo avere, eccome se ne devono avere.

Ma l’ignoranza non può essere la sola causa. Non è possibile. Forse, c’è di mezzo anche il pretismo di sinistra? Naa, la volontà del pretismo c’è, ma questi termini -spesso- son disprezzati da a chi sono indirizzati.
Forse la causa principale è il nostro ossessivo bisogno di apparire compassionevoli.

La necessità di mostrare un dispiacere educato verso chi non è come noi.

Mah, queste, per me, son solo seghe mentali. Cerchiamo di ricoprire di zucchero dei termini non offensivi.

Licenza Creative Commons
Quest’ opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.

Annunci

Tag:, , , , , , , , , ,

Lascia pure un Commento. Tanto non li leggo.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: