Kerbal Space Program

KSP1

Forse si era già capito, da alcuni miei post precedenti, che sono un appassionato di cose di spazio e di videogiochi.

Ebbene, per la mia, e forse anche vostra, felicità esiste un gioco che accomuna entrambe le cose.

Kerbal Space Program.

KSP è un videogioco indie sviluppato da Squad, una piccola software house messicana.
Lo scopo, e la struttura, del gioco è semplice: mandare astronavi nello spazio.

Ma quali astronavi? Quelle che costruite voi.

KSP è come giocare coi Lego, ma con i razzi al posto dei mattoncini.
Si inizia costruendo nell’hangar il proprio veicolo, utilizzando una miriade di pezzi che vanno dal classico motore a razzo ai pannelli solari, dai separatori degli stadi ai giroscopi stabilizzatori.
Una volta costruito il proprio accrocchio volante si passa alla rampa di lancio.

Dove il 99% delle volte la vostra creazione esploderà prima ancora di partire.

È questo il bello di KSP. Ti spinge a migliorarti ogni volta nel cercare il design migliore per ogni destinazione che scegliete.

Come ogni destinazione? Beh, KSP ha un intero sistema solare a vostra disposizione.

Ci son ben 6 pianeti maggiori da visitare e la maggior parte di essi ha almeno un satellite naturale.
Ogni corpo celeste è completamente esplorabile, e fidatevi, anche la luna più piccola è bella grande.

Con l’ultimo aggiornamento, lo 0.18.1, la varietà di veicoli da costruire si è ampliata enormemente. Potete costruire: i classici razzi stile Saturno V, aerei, spazioplani, satelliti, lander, rover, stazioni spaziali e intere colonie.

Dal punto di vista della grafica KSP non è niente male.
Certo, non fa gridare al miracolo, ma bisogna ricordare che si tratta di un gioco sviluppato da un team di neanche 20 persone e che la mappa è decisamente immensa.

Oltretutto, con l’ultimo aggiornamento, le prestazioni del motore grafico sono migliorate notevolmente. Io ci gioco su di un portatile di fascia medio-alta, con un i7 da 3,0GHz, 4Gb DDR3 e una GT520 MX da 1GB, e il frame rate mi rimane sempre stabile sui 60Hz, con tutte le impostazioni grafiche al massimo.

Poi, personalmente, ritengo lo stile generale molto azzeccato.
Da una parte abbiamo un design di personaggi e veicoli abbastanza cartoonesco, dall’altra invece abbiamo una HUD di gioco seriosa e mediamente tecnica, come potete vedere qui sotto.

KSP2

KSP si apprezza maggiormente se avete una nozione base dei voli spaziali, di certo vi aiutano nel portare in orbita le vostre creazioni. Ma anche se siete dei completi ignoranti in materia riuscirete ad approcciarvi ad esso, grazie anche ai tutorial presenti.

Ma ha uno scopo/una storia dietro a tutto? Non ancora.
KSP è ancora in fase alpha, ed è disponibile solo la modalità sandbox. Ma la modalità carriera, con obiettivi e missioni varie, arriverà molto presto.
Quindi, ora come ora, ognuno può decidere il proprio obiettivo.

Per esempio, io adesso sto cercando di mandare un’astronave composita su Duna, un pianeta simile a Marte. Essa sarà composta da due parti che lancerò separatamente, e successivamente le unirò in orbita sopra Kerbol, la “Terra” del gioco. Una la farò atterrare su Duna, mentre l’altra sulla sua luna. (Ha! Ho fatto la rima!)

Ve lo consiglio fortemente, è da un annetto ormai che ci gioco, e posso dire che è solamente migliorato in tutto questo tempo.
Oltre ad essere diventato il mio videogioco preferito in assoluto.

Se siete indecisi potete scaricare la demo dal sito, ma sappiate che essa è ferma ancora alla versione di circa un anno fa. Quindi molte delle cose che ho descritto sopra sono assenti.

KSP si trova ancora ad un prezzo più che ragionevole, solo 23 dollari. Ma ad ogni aggiornamento il prezzo cresce, tipo che quando l’ho scaricato costava 15 dollari.

Quindi sbrigatevi a prenderlo e buoni voli spaziali a tutti!

Kerbalspaceprogram.com
Gameplay su Youtube

Licenza Creative Commons
Quest’ opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.

Annunci

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia pure un Commento. Tanto non li leggo.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: